Cerca
Close this search box.

Notizie

Suolo pubblico: l’impegno di Confcommercio Roma nella sua valorizzazione

I dehors sono un punto critico della gestione della Capitale. Valorizzare il suolo pubblico è la risposta di Confcommercio Roma e FIPE Confcommercio Roma al fine di promuovere il decoro urbano e l’incremento dell’economia del settore ristorazione

L’occupazione del suolo pubblico è una tematica che anima l’amministrazione romana da molto tempo ormai.

Con l’arrivo della pandemia, i locali hanno avuto la deroga a stanziare all’esterno tavolini e sedie per i clienti, un servizio ormai diventato un’abitudine per i consumatori che apprezzano molto la possibilità di stare all’aperto, nonostante l’emergenza sanitaria sia rientrata.

Posti a sedere all’esterno che, però, riempiono le strade e i vicoli rendendo difficile la gestione del decoro urbano, generando l’ormai famigerata “malamovida”.

Confcommercio Roma, insieme con FIPE Confcommercio Roma, da sempre sostiene la necessità di creare una chiara regolamentazione su questo tema in grado di essere un’opportunità e un vantaggio per i pubblici esercizi, attraverso una collaborazione con il Comune di Roma.

Il presidente di Fipe Roma, Sergio Paolantoni, ha dichiarato diverse volte che: “È necessario portare a termine un riordino del regolamento dei dehors per dare certezze alle imprese del comparto e soprattutto per sconfiggere l’abusivismo e la malamovida, che rappresentano delle vere e proprie piaghe per il nostro settore”.

L’impegno di FIPE Confcommercio Roma in questi mesi è stato costante tanto da vedere l’approvazione definitiva della norma contenuta nella Legge sulla Concorrenza che stabilisce la proroga fino al 31 dicembre 2024 del regime di semplificazione sui dehors e i tavolini all’aperto.

Confcommercio Roma e la campagna social OSP

Negli ultimi mesi, Confcommercio Roma ha manifestato la propria posizione attraverso il lancio di una campagna sui social a nome di FIPE Confcommercio Roma.

L’obiettivo di questa campagna era dare voce agli imprenditori e alle imprese che hanno investito nel territorio, contribuendo a renderlo più sicuro, vivibile e attrattivo. FIPE Confcommercio Roma si è impegnata come portavoce dei loro interessi, lavorando costantemente per il futuro di uno dei settori più cruciali per l’economia della città di Roma.

La campagna social ha visto la partecipazione in prima persona del Presidente di FIPE Roma, Sergio Paolantoni, in un video esplicativo in cui ha dichiarato:

“Grazie ai dehors, abbiamo dato luce, decoro e sicurezza a tante strade e vie che, altrimenti, sarebbero buie e insicure”. Noi di FIPE Confcommercio Roma ci siamo e faremo la nostra parte per tutelare la città e i suoi spazi.”

A sostenere questa iniziativa anche Sara Amici, Responsabile dell’Ufficio Legale, Legislativo e delle Relazioni Istituzionali di Confcommercio Roma e alcuni dei ristoratori romani aderenti all’associazione di categoria.

Un impegno costante per la promozione del suolo pubblico

La campagna social si è conclusa oggi con successo, ma l’impegno di Confcommercio Roma e FIPE Confcommercio Roma non finisce qui.

Non è possibile, infatti, trascurare alcuni dati significativi emersi dall’indagine sui Dehors a Roma* realizzata da Format Research e commissionata da Confcommercio Roma.

I dati raccolti testimoniamo che la strada intrapresa è quella giusta, per questo resteremo al fianco dei nostri associati per difendere quanto ottenuto fino ad ora e per chiedere quello di cui hanno bisogno: regole chiare e sicure per realizzare la valorizzazione del suolo pubblico che i ristoratori e la città di Roma si meritano.

Ogni giorno porteremo ai tavoli amministrativi le necessità e le istanze dei ristoratori romani, affinché si possa trovare, entro la fine del 2024, un punto in comune che favorisca il decoro della città e l’economia del terzo settore.

Leggi anche le altre news correlate:

OSP: proroga definitiva al 2024

Fipe Roma, Paolantoni: sì alla proroga per i dehors fino al 2024

Potresti essere interessato anche a...