Cerca
Close this search box.

Notizie

stagione balneare

Inizio stagione balneare: dal 1° maggio 2024 al via l’ordinanza del Sindaco Gualtieri

Attivata l’Ordinanza firmata dal sindaco di Roma n°54 del 30 aprile 2024 dando il via alla stagione balneare per le spiagge della Capitale dal 1° maggio al 30 settembre.

L’ordinanza prevede date e orari di apertura dei servizi offerti dagli stabilimenti, divieti e norme di carattere generale per la corretta funzione delle spiagge e tutte le disposizioni sui varchi di libero accesso al mare e di transito per raggiungere la battigia, sul servizio di salvataggio e sulle spiagge libere.

I dettagli dell’ordinanza

Gli stabilimenti balneari dovranno segnare dieci varchi disponibili di accesso pubblico al mare con cartelli predisposti dal Comune di Roma in diverse lingue di modo che sia comprensibile la gratuità dell’accesso alla battigia.

Inoltre, è vietato apporre all’ingresso degli stabilimenti cartelli come “Biglietteria/Biglietti/Ticket/Titoli d’Ingresso” o in altra lingua che possano indurre in errore rispetto alla totale gratuità dell’accesso, a completamento di ciò è vietato ostacolare l’ingresso con cancelli, porte, barriere o tornelli.

L’orario di balneazione è da stabilirsi dalle ore 9.00 alle ore 19.00, con possibilità di gestire il deflusso fino alle 20.

Gli orari delle attività della stagione balneare

Le attività di pubblico spettacolo, intrattenimento, manifestazioni presso gli stabilimenti è consentita fino alle 3:00 nei giorni venerdì, sabato, prefestivi e festivi, fino alle 2:00 nei restati giorni feriali, previa autorizzazione del dipartimento Tutela Ambientale e del Dipartimento Cultura di Roma Capitale.

Le attività di somministrazione di alimenti e bevande devono rispettale gli orari precedentemente riportati, fermo restando l’obbligo di assicurare il servizio di salvataggio negli orari di balneazione e, al di fuori di tali orari, esporre in modo visibile a tutti apposito avviso di assenza del servizio di assistenza alla balneazione.

Concessioni di servizi e divieti

Gli stabilimenti dovranno garantire:

  • la sicurezza degli avventori;
  • la salvaguardia ambientale;
  • la predisporre un servizio efficiente di assistenza e salvataggio,
  • una informazione chiara e visibile sullo stato di balneabilità delle acque, nonché delimitare l’arenile in concessione con materiali ecocompatibili e facilmente rimovibili
  • curare la pulizia delle aree in concessione.

I divieti per gli utenti, invece, sono i seguenti:

  • è interdetta la possibilità di campeggiare e collocare tende, camper e roulotte:
  • occupare la fascia dell’arenile, estesa almeno 5 metri dalla battigia, con ombrelloni, sdraio o altro;
  • abbandonare rifiuti di qualsiasi natura;
  • accendere fuochi o fornelli in ambienti diversi da quelli adibiti a cucine,
  • lasciare in sosta, ancorare, depositare, anche temporaneamente, natanti al di fuori delle aree a questo eventualmente destinate, ad eccezione di quelli destinati al noleggio o alle operazioni di assistenza o salvataggio.

Inoltre, i proprietari di animali da compagnia potranno andare al mare solo sulla spiaggia libera di Ostia Ponente, delimitata dalle Mura Foranee del Porto Turistico di Roma fino al primo pennello, per un’estensione di circa 250 metri.   

Le sanzioni previste per la stagione balneare

In caso di violazione delle disposizioni dell’ordinanza saranno applicate le sanzioni previste dagli articoli 1161; 1164, 1174 e 1231 del Codice della navigazione, rispettivamente per abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata, inosservanzadi norme sui beni pubblici, inosservanza di norme di polizia e inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione.

Potresti essere interessato anche a...