Cerca
Close this search box.

Notizie

guasco

Saldi nella Capitale: la posizione di Confcommercio Roma

Parla il Direttore Confcommercio Roma, Romolo Guasco: “Dobbiamo capire quali sono le regole per far tornare un commercio di qualità soprattutto nel centro storico di Roma”

I consumatori si sono preparati ai saldi invernali 2024 con una certa fiducia, contando una spesa media simile all’anno precedente e una crescente preferenza per i pagamenti elettronici e gli acquisti online.

Il primo weekend di sconti nella Capitale non è, però, andato secondo le previsioni.

“C’è un po’ di calo dovuto ad una partenza faticosa- afferma Romolo Guasco, Direttore di Confcommercio Roma – i romani erano fuori il 6 gennaio. Il vero banco di prova sarà il prossimo fine settimana. Purtroppo, in quei giorni ci sarà il blocco del traffico per la domenica ecologica. Nonostante le nostre richieste il Comune non l’ha spostata e quindi i cittadini faticheranno a muoversi per raggiungere le aree commerciali. Speriamo che lo facciano ugualmente.”

Il 14 gennaio 2024 sarà, infatti, il secondo weekend di saldi, impedire ai cittadini di circolare tra le strade del centro è una decisione poco strategica per i commercianti, inoltre, il connubio delle zone ZTL e domeniche ecologiche, ha reso difficile ai romani la circolazione nel centro storico per sette domeniche consecutive, dal 3 dicembre 2023 al 14 gennaio 2024.

“Il 68% dei romani ha detto che vuole comprare oggetti in saldo. Che cosa? Abbigliamento, calzature e prodotti per la persona” racconta Guasco.

Secondo i dati dell’Osservatorio di Confcommercio Roma, il 42,2% vede nel risparmio un’occasione imperdibile, mentre il 36% ritiene i saldi il periodo ideale per rinnovare il guardaroba o acquisire oggetti altrimenti fuori portata.

I capi d’abbigliamento (94,4%) e le calzature (85,1%) dominano le scelte di acquisto, con una lieve flessione per queste ultime rispetto all’anno precedente.

Una grande percentuale dei consumatori preferisce i negozi di fiducia, seguito dall’online con il 40% delle preferenze, dati rafforzati dalle parole del Direttore Guasco: “L’esercizio di quartiere è un presidio importante sia di servizio ma anche di qualità sociale e di regalità. Le istituzioni locali, soprattutto il Comune di Roma, dovrebbero cominciare a ragionare sulle politiche locali. Dobbiamo capire quali sono le regole per far tornare un commercio di qualità soprattutto nel centro storico di Roma”.

Per sentire l’intervista completa, guarda il video del servizio andato in onda su Rai3 al programma “Buongiorno Regione Lazio“.

Potresti essere interessato anche a...

Rubrica Lavoro  Notizie