Cerca
Close this search box.

Notizie

Roma, crisi commercio, Chevallard: “Persi 40mila posti nel 2020. Ristori? Solo piccoli segnali di solidarietà” | GAZZETTA DI ROMA

“Quarantamila posti di lavoro persi nel 2020 nel settore del commercio a Roma. E per il 2021 saranno diverse migliaia le imprese destinate a chiudere”.

Lo ha detto Pier Andrea Chevallard, Commissario Confcommercio Roma , nel corso dell’incontro digitale “Oi dialogoi” con il manager Giancarlo Cremonesi, organizzato dall’Associazione Il Timone e dedicato alla crisi del commercio.

“Gli imprenditori del commercio sono molto preoccupati – ha spiegato Chevallard – le misure restrittive assunte dal Governo, la totale caduta dei flussi turistici, il ricorso alla smart working, e ora anche la grande incertezza dovuta ad un Governo che, da ieri, appare più debole di prima, creano una situazione assolutamente drammatica. E il rischio usura è dietro l’angolo per la crisi devastante di liquidità: abbiamo già avuto numerosi casi di vendite a prezzi stracciati di ristoranti e bar, soprattutto nel centro storico di Roma”.

Chevallard ha poi aggiunto: “I cosiddetti “ristori” del Governo sono stati e sono misure assolutamente insignificanti per le esigenze delle imprese. Piccoli segnali di solidarietà che non hanno nessuna capacità di coprire gli effetti della caduta vertiginosa dei ricavi”

Potresti essere interessato anche a...