Cerca
Close this search box.

Notizie

libri scolastici

Questione libri scolastici: a parlare la presidente di Ali Roma

I libri scolastici sono una spesa ingente che tutte le famiglie italiane devono affrontare obbligatoriamente.

I prezzi dei libri per la scuola dell’obbligo sono continuamente in aumento, elemento non da poco in una città già cara come Roma.

Le parole della Presidente Ali Roma

A tal proposito si è esposta la Presidente Ali Roma, Ilaria Milana, titolare anche di Voltapagina Srl e direttore operativo della Scuola Librai Italiani.

“Sui testi scolastici il nostro guadagno è una miseria. Il governo trovi una soluzione al più presto, perché il tema dei libri per studenti mette in ginocchio noi e le famiglie”.

I costi e i guadagni sui libri scolastici

Una libreria alla vendita di un libro scolastico guadagna il 15%, la metà rispetto ai libri normali.

Vendendo un libro di 15 euro, quindi, in guadagno non è neppure di due euro, pochissimo se si pensa che ogni esercizio deve pagare dei cost fissi come il lavoro dei dipendenti, l’affitto, le utenze e i costi di gestione.

“Gli editori di libri scolastici sono realtà internazionali, colossi che si arricchiscono così sulle spalle delle librerie e su quelle delle famiglie” continua la Presidente Milana.

Nonostante i prezzi in aumento, le librerie non guadagnano di più: “Non è così semplice – prosegue Milana – se i testi diventano più cari si va a caccia dello sconto. È consentito scendere del 15%, ma una libreria non può. Amazon, magari sì. E così le famiglie non comprando più in negozio”.

L’appello alle istituzioni

Il Governo fissa dei tetti massimi di spesa che impongono alle scuole per l’acquisto di libri scolastici, ma per non sforarli si da vita a degli escamotage al fine di far acquistare tutti i libri necessari senza incorrere in sanzioni.

“Basta mettere tra i testi consigliati, e non obbligatori, un titolo come I Promessi Sposi, un volume fondamentale. Chi è che non lo comprerebbe anche se solo consigliato? Ecco, nessuno. Fatta la legge, trovano l’inganno. Quanto a noi librai, per fortuna siamo una categoria di resilienti, è un mestiere che si da per passione e non per guadagno” conclude la Presidente Milana.

Potresti essere interessato anche a...

Notizie  Bandi e credito