Cerca
Close this search box.

Notizie

sicurezza

Poca sicurezza per i commercianti del terziario di Roma

I commercianti di Roma lamentano la poca sicurezza.

A confermarlo anche i dati raccolti da Confcommercio Roma: quasi un imprenditore su cinque lamenta un calo di sicurezza nel 2023 rispetto all’anno precedente con un peso sui ricavi che arriva quasi al 5% del fatturato.

Giornata della Legalità

Mercoledì 29 maggio è stata indetta da Confcommercio Nazionale “La Giornata della Legalità” che ha visto la sua undicesima edizione.

A parlare del tema della sicurezza il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, il Ministro dell’Istruzionee del Merito, Giuseppe Valditara, il Sottosegretario di Stato all’Interno Nicola Molteni, laVicepresidente di Confcommercio con incarico per la Legalità e la Sicurezza, Patrizia Di Dio, il Comandante Unità Speciali della Guardia di Finanza, Rosario Massino.

Nel corso della manifestazione è stata presentata un’indagine introdotta da Confcommercio insieme con Format Research.

I dati di Confcommercio sulla sicurezza percepita

Confcommercio ha intervistato 1200 negozianti: più della metà degli intervistati ha dichiarato di aver installato delle telecamere di sicurezza, il 47,6% ha attivato, invece, sistemi di allarme.

Tale clima di paura è causato dall’aumento dei furti rispetto al 2022, ma anche di violenze e aggressioni, senza tralasciare l’abusivismo.

Il 32,9% teme, infatti, di essere esposto a fenomeni criminali: furti, truffe, frodi e atti vandalici.

In questo contesto spunta anche l’usura, storica piaga del sistema economico romano: il 23,6% delle imprese conosce direttamente o ha sentito parlare di colleghi che sono stati avvicinati da persone che hanno proposto loro un prestito al di fuori dei canali ufficiali e che hanno subito tentativi di estorsione.

Le parole del Presidente di Confcommercio Roma

“Legalità e sicurezza sono per eccellenza un’istanza collettiva e rappresentano le precondizioni per uno sviluppo sano del sistema imprenditoriale e sono un tema dove si misura la tenuta delle comunità che non trovano mai soluzioni efficaci nelle solitudini – esordisce il Presidente di Confcommercio Roma Pier Andrea Chevallard – noi come Confcommercio Roma vogliamo proprio respingere la solitudine degli imprenditori di fronte a fenomeni che talvolta sembrano sempre più grandi di loro, ma che coinvolgono fin nel più piccolo aspetto della loro esistenza”.

Secondo il Presidente Chevallard: “Servono unità di intenti e una forte collaborazione con le istituzioni per respingere reati come l’usura e la contraffazione che spesso hanno alle spalle la criminalità organizzata e costano tantissimo alla nostra economia e alla sua crescita”.

Potresti essere interessato anche a...