Cerca
Close this search box.

Notizie

Osservatori e principali attività istituzionali: dal 5 al 14 febbraio

Scopriamo insieme gli osservatori e le attività istituzionali a cui ha preso parte Confcommercio Roma nei giorni appena trascorsi.

Lunedì 5 febbraio

Dipartimento Attività Produttive AGS

Si è tenuto l’incontro presso l’Assessorato alle Attività Produttive di Roma Capitale al quale ha partecipato FIVA Roma.  L’incontro, ad oggetto la nuova Convenzione AGS ha permesso all’assessorato di rispondere ad alcune osservazioni e dubbi posti dall’ associazione quali:

  • Rispetto ai tempi per l’intestazione di utenze, il Comune sta cercando di accelerare i tempi, cercando nel frattempo di rendicontare e rimborsare integralmente tutte le spese sostenute dalle AGS.
  • Riguardo all’Attività di manutenzione straordinaria sarà fornito uno specifico elenco che riprenda i contenuti dell’articolo 3 del Testo Unico Edilizia, con gran parte degli interventi che rientreranno nell’edilizia libera, senza bisogno dell’apertura di nuove pratiche.
  • Inoltre, riguardo al calcolo della fideiussione è stato chiesto ai vari Municipi di dare qualche indicazione, viste le differenze dei parametri di calcolo per ogni singola AGS. Mentre rispetto al Canone Mercatale, la prima rata sarà per tutti uguale e sarà del 10% (andava pagata entro il 31.01.2024). Entro il 31.07.2024 poi le AGS firmatarie della convenzione pagheranno il restante 10%, mentre tutte le altre il 90%.

I sopralluoghi nei mercati verranno fatti congiuntamente tra il Dipartimento, i funzionari del Municipio e diversi Presidenti AGS corrispondente.

Martedì 6 febbraio

Commissione Commercio – Farmer’s Market Ostia

La commissione Commercio, convocata dal Presidente Andrea Alemanni, ha espresso parere favorevole in merito alla delibera di iniziativa del X Municipio inerente all’istituzione di un Mercato Agricolo Comunale a vendita Diretta (MACVD) in via Pietro Rosa, denominato “Mercato Agricolo Comunale Pietro Rosa”. Ad Ostia, dunque, vi sarà un mercato agricolo dedicato ai produttori locali e alle aziende a chilometro zero, che permetterà ai produttori agricoli di vendere i propri generi alimentari e ai clienti di acquistarli direttamente sul litorale. Al momento sono previsti sedici posteggi, in attesa dell’avvio definitivo in primavera.  Sul punto si monitorerà la situazione per favorire una “sana” concorrenza e assicurare la trasparenza nella vendita dei prodotti.

Mercoledì 7 febbraio

Osservatorio PNRR e Giubileo Roma

Presentati da Ance Roma – Acer presso la Camera di Commercio di Roma i dati dell’Osservatorio PNRR  e Giubileo Roma ad un anno dal lancio dell’osservatorio stesso.

Le cifre al 31 dicembre 2023 vengono così ripartite:

  • PNRR: sul territorio di Roma e Città metropolitana, 1907 progetti per un importo di 3,4 miliardi di euro. Fino al 31 dicembre 2023 – tenendo a mente che per l’attuazione di un progetto possono essere necessarie più gare – sono state avviate 4381 procedure di gara per servizi di progettazione e lavori per un importo di 2,5 miliardi di euro. La percentuale di cantieri aperti è pari al 22,1 %, mentre i lavori conclusi sono l’11,1 % del totale. Per oltre la metà dei lavori – il 53,9 %– le gare sono in corso, sintomo della volontà di accelerazione del PNRR.
  • GIUBILEO: Sul fronte giubilare, l’Osservatorio rileva 35 Comuni della regione, distribuiti tra le province di Roma, Frosinone e Viterbo, coinvolti nel Piano: su 518 progetti complessivi finanziati con 3,3 miliardi di euro (comprensivi degli interventi del DPCM 8 giugno 2023 e di tutti i progetti del Programma Roma Caput Mundi), al 31 dicembre 2023 sono 348 le procedure di gara per servizi di progettazione e lavori avviate, considerando che spesso una pluralità di progetti è stata accorpata in un’unica gara, per un importo di 1,6 miliardi di euro, pari al 48,4 % delle risorse assegnate. A fronte, però, di una percentuale di risorse assegnate pari a quasi la metà del totale, solo lo 0,6 % dei lavori risulta concluso e la maggior parte – il 77,2 % – è ancora in fase di progettazione.

Secondo le dichiarazioni del Presidente di Ance Roma – ACER i dati dell’Osservatorio non registrano un quadro prettamente negativo, gli obiettivi sono ancora raggiungibili, ma c’è da accelerare.

Sabato 10 febbraio

Studio di Confcommercio – Crisi Mar Rosso

Riportiamo uno studio di Confcommercio Imprese per l’Italia con relativo comunicato inerente la Crisi nel Mar Rosso e il suo pesante impatto su Trasporti e Commercio internazionale. Di seguito una sintesi del comunicato:

Le tensioni legate agli attacchi dei ribelli Houti nel Mar Rosso stanno influenzando l’economia nazionale ed europea e, conseguente, la regolarità dei rifornimenti delle merci è compromessa, anche a causa dei tempi più lunghi di consegna a causa della necessaria circumnavigazione dell’Africa. I costi dei noli per container sulla rotta Shangai-Genova sono aumentati del 129% rispetto al 2023, mentre il transito delle navi attraverso il canale di Suez è diminuito di oltre un terzo, penalizzando i porti italiani, in particolare quelli nell’Adriatico. Settori come automotive, moda e alcuni comparti alimentari (riso, oli vegetali, tè e caffè) sono particolarmente colpiti.

Lunedì 12 febbraio

Commissione Giubileo Assessora ai Lavori Pubblici Ornella Segnalini

In occasione della Commissione Speciale Giubileo di lunedì 12 febbraio, l’Assessora di Roma ai Lavori pubblici Ornella Segnalini ha illustrato lo stato di avanzamento dei lavori Giubilari, dando una panoramica di quanto già avviato o in programma e quanto invece sarà

rinviato dopo il Giubileo, per evitare danni ai commercianti lungo le vie dello shopping, soprattutto durante un’importante occasione come il Giubileo. Tra queste opere sono citate due importanti strade dello shopping come Via del Corso e Via Cola di Rienzo

Questo è l’importante risultato raggiunto da Confcommercio Roma che grazie ad un dialogo costante con l’Assessorato ai lavori pubblici, già da anni monitora la situazione dei cantieri aperti nella Capitale, attraverso specifiche richieste fatte all’amministrazione per far si che i lavori impattino il meno possibile sul commercio locale senza creare loro danni.

Ricordiamo a tal proposito la sospensione richiesta dalla nostra Associazione a Via del Corso per i lavori del Piano Sanpietrini, approvato dalla previgente Giunta Raggi che avrebbe avuto tempi lunghissimi di 400 giorni e che avrebbe portato alla chiusura di molte attività del centro storico.

Queste da sempre le nostre richieste sui lavori pubblici:

1. la necessità di avere un chiaro cronoprogramma dei cantieri aperti;

2. una modalità di lavoro in notturna, per garantire la piena accessibilità in città durante il giorno;

3. una cantierizzazione per fasi successive (cantieri concentrati)

4. garantire l’accessibilità e la visibilità dei negozi anche mediante l’insegna sui cantieri

5. far rispettare le tempistiche fornite, facendo valere le penali previste dai contratti in caso di inadempimento, ritardo o variazioni nella modalità di esecuzione dei lavori.

Incontro Pubblico Sul PUA Piano Utilizzo Arenili

Nel Municipio di Ostia, si è svolto il primo incontro del percorso partecipativo fra cittadini, associazioni e imprenditori balneari sulla Proposta di Utilizzazione degli Arenili (PUA) del Litorale di Roma Capitale, votato il 17 novembre 2022 dall’Assemblea Capitolina e attualmente sottoposto alla fase di Valutazione ambientale strategica della Regione. Fino al 4 marzo p.v. vi è la possibilità dell’invio delle osservazioni. Successivamente il PUA sarà inoltrato nuovamente in Regione, sarà poi indetta la fase di approvazione con la convocazione della conferenza dei servizi e approvazione finale del provvedimento con pubblicazione sul BUR, con immediata entrata in vigore.

Sib Roma, aderente a Fipe Confcommercio Roma, ha partecipato alla consultazione pubblica è ha manifestano molte preoccupazioni e perplessità, anche a garanzia dei livelli occupazionali delle aziende del settore e della qualità dell’offerta turistico balneare. Verranno forniti ulteriori aggiornamenti anche a seguito del dialogo richiesto all’Amministrazione sul tema.

Martedì 13 febbraio

Commissione Turismo su bigliettazione Colosseo

In Commissione Turismo, presieduta dal presidente Mariano Angelucci, è stata audita la dirigenza del parco archeologico del Colosseo per l’annosa questione sulla bigliettazione e gestione del parco stesso.

La situazione attuale riscontra un netto miglioramento; il biglietto nominativo sta riscontrando un buon successo, con dei piccoli correttivi come la possibilità di cambiare il nome sul biglietto con 7 giorni di anticipo.

Per la nostra Associazione è intervenuta FIAVET Lazio, che ha riconosciuto il lavoro sin qui fatto, tenendo però un occhio di riguardo con l’alta stagione alle porte, che farà vedere molte più file e la necessità di controlli ancora più capillari. È Importante inoltre monitorare le agenzie che non operano nella maniera corretta e fermare l’abusivismo.

Intervenuta successivamente la Presidente del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo,  indicando che il modello scelto è quello dei Musei Vaticani, che porterà ad aumentare la percentuale di biglietti B2B attraverso un avviso pubblico, nel quale verranno indicati i requisiti dei tour operator che potranno accreditarsi al parco e, successivamente, verranno distribuiti i biglietti in base alla capacità economica dei vari tour operator e agenzie, con un tracciamento successivo che permetta un puntuale controllo.

Mercoledì 14 febbraio

Incontro con Assessore ai Rifiuti e AMA- Utenze non domestiche UND

Dall’incontro organizzato dall’Assessora ai Rifiuti Sabrina Alfonsi sul tema delle UND con le maggiori associazioni di categoria, alla presenza altresì del Direttore Generale di AMA Alessandro Filippi, abbiamo appreso dello stato attuale della raccolta dei rifiuti nelle diverse strade della città, del miglioramento rispetto all’anno passato, della centrale generale di segnalazione  che stanno realizzando con metodi di  geolocalizzazione delle utenze per avere puntualità nel riscontro e delle altre iniziative da mettere in campo per un rifiuto “pulito” che abbia un valore anche economico per le utenze non domestiche.

A tal fine ci hanno informato dello stato dei nuovi impianti che verranno realizzati per limitare il ricorso ad impianti terzi e dare a Roma la piena autonomia per la gestione dei rifiuti urbani.   Per la piena autonomia di Roma si dovrà comunque attendere il 2026. Questo è particolarmente importante in seguito all’incendio all’impianto TMB di Malagrotta. In particolare, con il finanziamento deliberato in Giunta Capitolina a dicembre 2023 di circa 190 milioni di euro, verranno realizzati nuovi impianti di trattamento della raccolta differenziata a Ponte Malnome e Rocca Cencia. Questi impianti, gestiti da Ama, tratteranno carta, plastica e multimateriale, con una capacità di 200mila tonnellate l’anno ciascuno. Sono inclusi nei finanziamenti i biodigestori di Casal Selce e Cesano, che dovranno gestire 100mila tonnellate l’anno ciascuno di organico, producendo biometano e compost a uso agricolo. Saranno inoltre realizzati 7 Centri di Raccolta, luoghi dove i cittadini possono conferire gratuitamente rifiuti ingombranti, apparecchiature elettriche, legno, batterie, metallo, oli esausti, farmaci scaduti, sfalci e potature.

Confcommercio Roma ha chiesto di realizzare delle Domus, laddove sia più semplice conferire per gli operatori, oltre che una regolarità nei passaggi, di effettuare anche la formazione al personale delle attività e di avere un costante rapporto con i referenti delle diverse zone per segnalare in tempo reale le criticità soprattutto in vista dell’enorme afflusso turistico per il Giubileo.

Potresti essere interessato anche a...