Cerca
Close this search box.

Notizie

giubileo

Giubileo: cosa ne pensano veramente i romani?

Secondo l’Osservatorio economico di Confcommercio Roma, i romani sono pronti ad accogliere i pellegrini che si recheranno nella Capitale all’inizio dell’Anno Santo.

I dati, raccolti da Format Research, hanno analizzato un clima di fiducia, ma contornato da non poche preoccupazioni.

I benefici del Giubileo

I romani ritengono che alcuni dei principali benefici per Roma saranno il ritorno economico per le imprese (64,3%) e un aumento delle opportunità lavorative (60,5%).

Non passa inosservato il miglioramento delle strade, ma il 45,5% ritiene che i lavori non riusciranno ad essere conclusi entro il 2025.

I romani, però, non si perdono d’animo e il 57,5% degli intervistati ritiene che i lavori di sistemazione della Capitale “valgono tutti i vantaggi dei quali beneficerà” la città.

Da non sottovalutare quel 42,5% che crede fermamente, invece, che i vantaggi non saranno visibili, ma anzi, tutti i cantieri in essere non faranno altro che peggiorare la situazione presente.

I mezzi di trasporto e i parcheggi

Ciò che preoccupa maggiormente i cittadini è il sovraffollamento dei mezzi di trasporto (36,6%) che impediranno il normale svolgimento della quotidianità.

Un cittadino su quattro, infatti, ritiene che il Giubileo non farà altro che bloccare la città: il 41,8% è preoccupato poiché crede che ci saranno difficoltà nel gestire l’evento di fama mondiale, il 36,9% prova fastidio per i problemi di traffico e di strade chiuse, il 28,1% teme che la sicurezza sarà messa in pericolo.

A preoccupare anche i parcheggi, soprattutto nel centro storico. Il 47,5% pensa che non ci sarà il mutamento di questa condizione di disagio.

L’immagine di Roma con il Giubileo

I romani, tutto sommato, sono soddisfatti del fatto che Roma ospiterà il Giubileo, il 64,8% pensa che contribuirà al miglioramento dell’immagine della città nel mondo e portando un miglioramento del turismo anche negli anni che seguiranno.

“I dati confermano la sensazione positiva dei romani sull’evento che, tutto sommato, sopportano i disagi di questo momento- afferma Romolo Guasco, direttore di Confcommercio Roma- la maggior parte si aspetta che le cose andranno bene. Si conferma che questo è un evento che aiuta lo sviluppo. Una nota che va segnata è però quella legata ai parcheggi, dove la cifra più alta di persone ritiene che non ci saranno effetti postivi” conclude.

Il turismo a Roma nei prossimi mesi

Il Direttore di Confcommercio Roma si esprime anche sul turismo: “Arrivano molti pellegrini e arriva un turismo popolare che, naturalmente, porterà a consumi popolari. Ma negli anni successivi ci immaginiamo una maggiore attenzione internazionale del turismo di fascia alta, con eventi, iniziative e congressi. Noi intanto dobbiamo continuare a lavorare con la Santa Sede per prepararci al meglio, anche proponendo alcuni disciplinari che responsabilizzino il commercio e che possano evitare qualsiasi speculazione. E poi vorremmo organizzare itinerari in città e proporre a quei pellegrini che hanno più tempo i percorsi che permettono acquisti nei negozi e nei ristoranti di maggiore tradizione e qualità”.

Potresti essere interessato anche a...