Cerca
Close this search box.

Notizie

FIPE ROMA: bar e ristoranti del Lazio chiusi a dispetto dei numeri


Con un tasso di contagiosità di 200 unità per 100 mila abitanti, un Rt al di sotto di 1, una situazione delle strutture sanitarie sotto controllo ed una campagna vaccinale che funziona bene nonostante i noti problemi di approvvigionamento, bar e ristoranti del Lazio continuano ad essere chiusi per decreto.


Una circostanza che mette in evidenza, semmai ve ne fosse ancora bisogno, come una gestione dell’emergenza sanitaria che adotta lo stesso modello d’intervento ovunque è inadeguata e ingiustificatamente punitiva nei confronti di cittadini e imprese.

E’ assurdo – dichiara Sergio Paolantoni, Presidente di Fipe Confcommercio Roma – che a 300 mila imprese in tutta Italia venga impedito di lavorare da oltre 5 mesi mentre altre 4 milioni possono farlo ogni giorno senza nessuna restrizione. Ed è ancora più assurdo che dinanzi a contagi in crescita la politica decida di allungare il periodo di chiusura di quelle imprese già chiuse e dunque estranee alla diffusione del contagio.  Come se non bastasse si chiude senza tener conto delle differenze territoriali con cui si manifesta la pandemia a dispetto di quell’attenzione ai numeri di cui a parole tutti parlano.”

Siamo all’ultimo giro di boa – prosegue Paolantoniperché le nostre imprese non sono più in grado di reggere queste misure. Per questo chiedo al Presidente Zingaretti e alla Sindaca Raggi di assumere un’iniziativa nei riguardi del governo per consentirci di riaprire nella nostra Regione anche per dare un riconoscimento agli sforzi che tutti abbiamo finora fatto per tenere la pandemia sotto controllo.”


CONTATTI FIPE CONFCOMMERCIO ROMA

Tel: 06. 68437265
Email: fipe@confcommercioroma.it
Indirizzo: Via Marco e Marcelliano 45 00147 Roma
Sito Federazione Nazionale: www.fipe.it


Potresti essere interessato anche a...