Cerca
Close this search box.

Notizie

nazionale

Confcommercio: il ruolo centrale nello sviluppo delle città

Avete mai pensato a come apparirebbe una città priva di negozi, ristoranti, bar, alberghi e imprese di servizi che contribuiscono a renderla vivace e ricca di peculiarità?

Confcommercio da sempre riveste un ruolo cruciale nel plasmare l’identità e promuovere lo sviluppo delle città e dei territori di cui si fa portavoce.

Perché, se le città italiane sono conosciute in tutto il mondo per la loro bellezza e tipicità lo dobbiamo ai nostri imprenditori e alle loro imprese.

In questa direzione il Presidente Confcommercio, Carlo Sangalli, e il Presidente dell’Anci Nazionale, Antonio Decaro, hanno sottoscritto nuovamente un percorso cominciato nel 2015 e rinnovato nel 2019, con l’obiettivo di facilitare la collaborazione tra gli attori locali coinvolti nelle trasformazioni urbane.

Anci e Confcommercio collaboreranno per “valorizzare la centralità delle città e dei servizi di prossimità offerti dal terziario di mercato, promuovendo sul territorio la sperimentazione di soluzioni per affrontare i problemi urbani, dei centri storici e delle aree periferiche”.  Verranno rafforzate anche le attività di formazione e informazione sui temi del terziario e le opportunità europee.  Il protocollo prevede, inoltre, che siano sviluppate iniziative comuni in tre ambiti tematici che riguardano le città e il terziario di mercato: sviluppo sociale, ambientale ed economico.

Sono stati promossi anche accordi e intese locali per sperimentare soluzioni di rigenerazione urbana.

Il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli ha dichiarato “la decisione di rinnovare e rafforzare l’intesa nasce dalla constatazione che le economie di prossimità rappresentano un potente strumento di contrasto al degrado urbano, di rafforzamento della percezione di sicurezza dei cittadini, di qualificazione e animazione dello spazio pubblico, di irrobustimento del senso di comunità nei quartieri. In un quadro di profondo mutamento degli assetti economici e sociali delle città italiane, occorre valorizzare il ruolo attivo delle imprese del terziario di mercato nei percorsi innovativi di pianificazione e governance urbana e sostenere la sinergia tra associazioni territoriali di Confcommercio e amministrazioni comunali nella definizione delle politiche urbane e nell’utilizzo delle opportunità fornite dal PNRR e dal quadro regolativo e finanziario europeo”.

Associarsi a Confcommercio significa questo:  intraprendere un percorso attivo nel miglioramento del territorio grazie alla valorizzazione delle sue attività.

Potresti essere interessato anche a...