Cerca
Close this search box.

Notizie

Censimento delle botteghe e attività storiche presenti sul territorio di Roma Capitale

In data 11 gennaio 2023 è stata pubblicata all’Albo pretorio online di Roma Capitale la Determinazione Dirigenziale Rep. n. QH/2/2023 avente ad oggetto il: “Censimento delle attività economiche presenti sul territorio di Roma Capitale, finalizzato all’iscrizione nell’Elenco regionale delle botteghe ed attività storiche, ai sensi della Legge regionale n. 1/2022 e suo Regolamento attuativo n. 11/2022. Approvazione Avviso e relativi Modelli di istanza di partecipazione.”.

L’Avviso è rivolto ai titolari delle attività economiche nello stesso indicate, interessate all‘iscrizione nell’Elenco regionale delle botteghe e attività storiche.

A tal fine si rammenta che, come disposto all’art. 2, comma 1, lett. da a) a d), della Legge regionale suddetta, per botteghe e attività storiche si intendono:

a) i locali storici, locali e botteghe connotati da valore storico-artistico e architettonico, destinati ad attività di commercio, somministrazione, artigianato, artistiche o miste, compresi cinema, teatri, librerie e cartolibrerie, svolte continuativamente anche da soggetti diversi e in modo documentabile da almeno settant’anni;

b) i locali storici tradizionali, individuati ai sensi dell’articolo 52, comma 1 bis, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137) e successive modifiche;

c) le botteghe d’arte e di antichi mestieri, botteghe nelle quali sono svolte, in modo documentabile da almeno cinquant’anni, attività artistiche consistenti in creazioni, produzioni e opere di elevato valore estetico, comprese quelle che richiedono l’impiego di tecniche di lavorazione tipiche della tradizione regionale, e attività artigiane e commerciali che hanno conservato antiche lavorazioni, prevalentemente manuali, e tecniche di produzione derivanti da tradizioni, usi o culture locali che rischiano di scomparire, ivi comprese le attività di restauro dei beni culturali e degli oggetti d’arte, dell’antiquariato e da collezione;

d) le attività storiche e tradizionali, attività di commercio e somministrazione in sede fissa, artigianato, artistiche o miste, compresi cinema, teatri, librerie, cartolibrerie ed edicole, svolte, in modo documentabile, continuativamente, nel medesimo locale, da almeno cinquant’anni, con la stessa tipologia di vendita, somministrazione o lavorazione e di cui siano mantenute l’identità e le caratteristiche originarie dell’attività, restando ininfluenti l’eccellenza degli arredi, il valore storico, artistico, architettonico della bottega storica in cui detta attività si svolge.

Si evidenzia l’importanza dell’iniziativa per partecipare ai successivi interventi di salvaguardia e valorizzazione, di cui all’art. 4 della L.R. 1/2022, come la riduzione del canone o di altri oneri sugli immobili, nonchè per il rilascio di contributi regionali specifici ai proprietari e ai gestori delle botteghe e delle attività storiche.

Le attività interessate a partecipare al censimento, finalizzato all’iscrizione nell’Elenco regionale, dovranno presentare istanza a mezzo posta elettronica certificata (PEC) entro il termine del 10 febbraio 2023, all’indirizzo pec: protocollo.attivitaproduttive@pec.comune.roma.it e dovranno riportare in oggetto “CENSIMENTO DELLE BOTTEGHE E ATTIVITÀ STORICHE”.

Le istanze di partecipazione dovranno essere redatte, a firma del titolare/legale rappresentante dell’impresa, corredate da copia di un documento di riconoscimento in corso di validità e dalla documentazione espressamente indicata sui modelli allegati all’Avviso, presenti sul sito di Roma Capitale al seguente Link:

COMUNE DI ROMA – DOCUMENTI

Potresti essere interessato anche a...