Cerca
Close this search box.

Notizie

Calano le vendite durante i saldi. Bertoni: “servono più controlli on e offline”

19 Febbraio 2024

Le vendite durante il periodo di saldi non hanno raggiunto i numeri sperati: secondo le stime di Confcommercio Roma, si è registrato un calo tra il 10 e il 20%.


Due romani su tre (il 67,9% del totale) avrebbero dovuto approfittare dei saldi invernali per fare acquisti, con un budget stimato di 168 euro a cittadino: queste erano le previsioni di Confcommercio Roma che non hanno trovato riscontro nei dati registrati.


Durante il periodo dei saldi invernali infatti le vendite sono calate tra il 10 e il 20% rispetto alle stime che Confcommercio Roma aveva diffuso i primi giorni dell’anno. I motivi sono da ricercarsi nell’aumento delle offerte proposte durante tutto l’anno ai cittadini: tra Black Friday e commercio online, chi si trova in difficoltà sono i negozi di vicinato.


Il motivo del flop è semplice: i saldi sono circondati da promozioni e sconti di tutti i tipi, e si comincia dal Black Friday di novembre – spiega Massimo Bertoni, Presidente di Federmoda Confcommercio Roma in un’intervista rilasciata al Messaggero di Roma – che continua: I clienti vengono bombardati da messaggini di prezzi stracciati durante tutto l’anno e molti commercianti si lamentano che non ci sono più le offerte dei saldi di una volta”.


Riaffiora la questione, ormai nota, dei pochi controlli sulle vendite organizzate senza regole. Diminuisce, infatti, la vigilanza su chi fa partire le offerte speciali nei trenta giorni precedenti all’arrivo dei saldi, contrariamente da quanto previsto per legge. Una situazione che Federmoda Confcommercio Roma denuncia costantemente ogni anno.


La situazione degli esercenti è resa ancora più difficile dalla concorrenza che opera nel mondo digitale.


Online non ci sono regole e la politica aggressiva di sconti messa in atto, insieme a quella della restituzione della merce, causano non poche difficoltà ai commercianti e danneggiano la tradizione dell’Italia e dei suoi negozi. “È una tradizione dell’offerta che ha sempre puntato sulla qualità – spiega Bertoni – ed è grave che sia intaccata e non sia stata difesa perché così di svuotano i centri storici delle grandi città”.

Potresti essere interessato anche a...