Cerca
Close this search box.

Notizie

tavoli di lavoro

Attività istituzionali: dal 14 al 22 dicembre 2023

Scopriamo insieme i tavoli di lavoro e gli osservatori a cui ha preso parte Confcommercio Roma in questi ultimi giorni dell’anno.

Giovedì 14 dicembre 

Città in scena

All’Auditorium Parco della Musica di Roma è andato in scena il festival della Rigenerazione Urbana “Città in Scena”: cinque giorni di convegni, spettacoli e dibattiti su un tema centrale del nostro tempo. L’iniziativa offre un’occasione di confronto e di scambio di idee tra i diversi protagonisti del settore e può contribuire a diffondere la consapevolezza del potenziale della cultura come motore di cambiamento e di sviluppo per le nostre città. Al  momento sono ben sei i provvedimenti normativi in Parlamento per regolamentare  la Rigenerazione Urbana, oltre ai provvedimenti regionali sul tema . Sarà necessario dunque un quadro di regole chiaro a livello nazionale.

Venerdì 15 dicembre

PR FSE+ LAZIO 2021-2027 e POR FSE LAZIO 2014-2020

Riunione congiunta del Comitato di Sorveglianza della Regione Lazio

Presso il WeGil si è tenuta l’annuale riunione  sui Fondi PR FSE+ LAZIO 2021-2027 e POR FSE LAZIO 2014-2020 per valutare l’attuazione del Programma e i progressi compiuti nel conseguimento dei suoi obiettivi.

Per quanto riguarda il PR FSE+ Lazio 2021-2017, nel corso del 2023 il Programma è entrato pienamente a regime.

Sono state emanate nuove procedure su tutte le 5 Priorità del PR (Occupazione, Istruzione e formazione, Inclusione sociale, Giovani e Assistenza Tecnica), per un importo pari a circa 188 milioni di euro e, complessivamente, dall’avvio della programmazione sono state programmate risorse per oltre 414 milioni di euro (26% della dotazione del Programma).

Lunedì 18 dicembre

Consulta Sviluppo Economico Municipio IX

Nell’Aula Consiliare del Municipio Roma IX Eur sì è tenuto il primo incontro per costituire la  Consulta dello Sviluppo Economico e Turismo promossa dal Municipio 9 dell’ Eur.

La Consulta sarà un luogo per dialogare in modo costruttivo e collaborativo e sarà composta da rappresentanti delle imprese, delle associazioni di categoria, delle istituzioni e delle università per identificare le priorità di sviluppo del territorio, elaborare proposte concrete e promuovere azioni di promozione e valorizzazione. Fra i partecipanti, è intervenuto  il Presidente FIPE Roma Sergio Paolantoni che ha ribadito l’importanza della sinergia con il territorio ricco di potenzialità ed importante per una piena vivibilità dello stesso ed una  giusta armonia tra residenti e attività economiche che sono fondamentali  per la creazione di benessere,  ricchezza ed occupazione.

Roma Eterna – Impresa comune

Abbiamo partecipato al Convegno organizzato da Roma Capitale in collaborazione con NATIVA , nel quale è stato affrontato il tema delle società benefit e le nuove opportunità per le imprese al fine accompagnarle nella trasformazione.

Un progetto pilota al quale sta lavorando l’Assessorato allo Sviluppo Economico, con l’Assessora Monica Lucarelli e che prevederà degli incontri tra Nativa e le aziende per iniziare un percorso di trasformazione delle aziende che vorranno trasformarsi in società Benefit.

Confcommercio Roma è da molto tempo attenta a questi temi, tra gli associati già vi sono molte realtà benefit  e  B-Corp, pertanto vi daremo aggiornamenti sugli sviluppi di questo importante progetto pilota.

 

Martedì 19 dicembre

DDL Concorrenza

Alla Camera dei Deputati è stato approvato definitivamente il testo del disegno di legge “Legge annuale per il mercato e la concorrenza 2022”, contenente disposizioni in molteplici materie: dall’energia alle campagne informative sulle potenzialità dei contatori intelligenti di seconda generazione passando per norme in materia di trasporti, rifiuti,  comunicazioni e commercio al dettaglio, disposizioni per i centri storici (art.12 commi 3 e 4),  proroga dei dehors (OSP COVID) per tutto il 2024.

 

Mercoledì 20 dicembre

Municipio X – Testo unico del Commercio

Commissione VI (Attività Produttive- Turismo -Grandi Eventi -Politiche Giovanili) del Municipio X ha approvato il testo del Piano Unico del Commercio: diverse le macro aree di intervento, dai Mercati Coperti a quelli Saltuari (i primi da mettere in sicurezza, i secondi da ricostruire) passando per Mercati Agricoli (Ostia è il primo municipio a istituire un farmers market, situato in via Pietro Rosa) ed il posteggi stessi fuori dai mercati (permane la necessità di individuare aree per accorpare più postazioni, per un massimale di 10 operatori al fine di creare delle realtà più attrattive per i consumatori). Inoltre, per le edicole si evidenzia la possibilità di accorpare tra loro e prevedere la vendita anche di altri generi. In caso di metrature più grandi, si può estendere la possibilità di somministrazione e nelle vicinanze di piste ciclabili, fare ciclofficine e postazioni per affitto di bici e monopattini elettrici. Il secondo punto del giorno invece riguardava la modifica dell’art. 16 delibera 109 sull’esercizio delle attività commerciali/artigianali all’interno della città storica (prorogato al 30 giugno 2024 perché diversamente la norma transitoria scadrebbe il 31.12.2023). Si ricorda che la delibera, che fa riferimento ai siti Unesco, al momento sta passando sui vari Municipi, per poi tornare in Aula una volta giunti i pareri dalle 15 aree.

 

Venerdì 22 dicembre 

Bilancio Roma capitale e 2024 e Tariffe OSP 

Da notizie stampa abbiamo riscontrato di numerosi aumenti alle tariffe contenute nella legge di bilancio 2024 di Roma Capitale tra l’altro approvato in data odierna 22.12.2023.

Dopo  un primo incontro  in Campidoglio venerdì scorso alla presenza degli Assessori al Bilancio e allo Sviluppo Economico, a seguito del quale le tariffe in alcuni casi, ad esempio per le occupazioni di suolo pubblico dei ristoranti sono addirittura aumentate del 44% nelle zone speciali.

Abbiamo chiesto ulteriori spiegazioni al Sindaco il quale, riconoscendo l’esattezza degli aumenti calcolati dalla Fipe Confcommercio Roma, ha proposto un adeguamento del 20% nelle zone normali e del 36% nelle zone di maggior pregio (speciali). Aumenti che si considerano tuttavia  ancora troppo alti  come evidenziato dall’Associazione  che ha chiesto soluzioni meno impattanti per le categorie interessate.

Il Sindaco ha promesso di rivedere personalmente i calcoli inclusivi delle metrature pre e post COVID,  impegnandosi altresì a valutare, in merito al  nuovo regolamento  un aumento della percentuale di superficie concedibile per le zone del centro da T1 a T3.

 

Potresti essere interessato anche a...

Rubrica Lavoro  Notizie