PASQUA: IL CLIMA DELLE VENDITE E' "SERENO VARIABILE". GLI ACQUISTI ANCORA CONTENUTI

PasquaA due giorni dalla domenica di Pasqua, la spesa delle famiglie romane è ancora piuttosto contenuta.

Rispetto all'anno scorso, quando di questi periodi già si notava un certo fermento negli acquisti alimentari seppur con cali nelle transazioni fino al 30% in meno rispetto al 2012, per questa Pasqua non possiamo dire che le cose vadano meglio. L'andamento delle vendite si aggira attorno ad un -25%, soprattutto se parliamo di prodotti artigianali di qualita'. I clienti, infatti, a causa della crisi economica preferiscono acquistare al supermercato prodotti industriali a minor prezzo, soprattutto se parliamo di acquisti di grandi quantità, per famiglie numerose, a discapito della qualità ma salvaguardando il portafogli.

Le prenotazioni nei ristoranti romani sono in linea con quelle dello scorso anno: gli operatori dei quartieri residenziali della Capitale registrano un buon andamento, più altalenante la situazione nel centro storico dove l'attività dei pubblici esercizi è più imprevedibile perché legata ai flussi turistici.

“Se da una parte tutti abbiamo il senso di un accresciuto disagio sociale e di una congiuntura sfavorevole che colpisce non solo l’Italia ma anche i principali Paesi dell’eurozona, è pur vero che festività come quelle della Pasqua o dei ponti di primavera che Roma si accinge ad accogliere sono degli innegabili catalizzatori per le transazioni commerciali e turistiche”. E’ quanto dichiara il presidente della Confcommercio di Roma, Giuseppe Roscioli.

“Ma è altrettanto vero – aggiunge Roscioli - che il cliente, sia italiano che straniero, ormai è sempre più parsimonioso: sceglie con cautela di fare un solo pasto al ristorante o pizzeria, prediligendo il pranzo veloce con un panino o in un fast food, decidendo la maggior parte delle volte di acquistare il prodotto meno caro, senza mai rinunciare però alla tradizione". Insomma sarà davvero una Pasqua dal clima "sereno variabile".

CORTEO 12 APRILE, ROSCIOLI : NO AD UN NUOVO SABATO NERO

Chiediamo un presidio efficace della città

"Il corteo del 12 aprile ci preoccupa seriamente, una manifestazione a cui si prevede parteciperanno migliaia di persone provenienti da tutta Italia che per l'ennesima volta bloccheranno il normale svolgimento delle attività lavorative e la mobilità di cittadini e turisti. Per il commercio il danno potrebbe essere incalcolabile: ogni volta che la città viene paralizzata da cortei o manifestazioni di questa portata le transazioni dei negozi si dimezzano nella migliore delle ipotesi, per non dire che si annullano totalmente nel caso delle attività situate nelle vie più esposte" E' quanto dichiara il presidente della Confcommercio di Roma, Giuseppe Roscioli.

SAFART Scuola di Alta Formazione nel settore Alberghiero e della Ristorazione

PRIMI TIROCINANTI GRATUITI NEL SETTORE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE

E’ partita la selezione delle aziende disponibili ad ospitare, presso le proprie strutture di tutta Italia, i nostri tirocinanti “S.A.F.A.R.T.”, per le 180 ore di tirocinio scolastico gratuito.

A Gennaio di quest’anno infatti, hanno avuto inizio i corsi di formazione della S.A.F.A.R.T., progetto ambizioso che Promo.ter Roma, Ente di formazione della Confcommercio di Roma, sta realizzando con finanziamenti della Regione Lazio tramite FSE e con la promozione di Confcommercio Roma e Federalberghi Roma e Lazio.

I percorsi formativi in programma, che prevedono il Tirocinio Scolastico di 180 ore sono 5:

Esperto servizi turistico ricettivi: addetto ricevimento

Professione Barman

Esperto promozione e sviluppo turistico: sales manager

Esperto programmazione turistica:     revenue manager

Professione cuoco (in partenza da Luglio )

Ciascun corso di formazione, dopo una parte teorico/pratica di 400 o 600 ore, prosegue con una parte di esperienza lavorativa, della durata di 180 ore, presso un’ azienda del settore: il cosiddetto Tirocinio Scolastico.

Promoter assicura che le 180 ore di Tirocinio scolastico non prevedono alcun onere economico obbligatorio da parte dell’azienda ospitante e nessun altro obbligo previsto dal tirocinio lavorativo. I tirocinanti, tutti tra i 18 ed i 29 anni, si presenteranno in azienda già in possesso delle certificazioni e dei requisiti necessari a svolgere l’attività, avranno assicurazione INAIL e copertura assicurativa RC con primaria società assicurativa, certificazione HACCP e Privacy ove richiesto, attestato di “Formazione e Informazione” in materia di Sicurezza sul Lavoro ai sensi del D. leg.vo 81/81.

Per ulteriori informazioni contattare lo 06/56470378 oppure visita il sito www.safart.it

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU'

L’ECOSISTEMA ROMANO DELLE STARTUP: UNA REALTA’ IN CRESCITA

StartupUomo, 32,5 anni, con un’istruzione elevata in economia, management o ingegneria (oltre l’80% con laurea e post laurea). Questo il profilo dello startupper romano, delineato dalla ricerca “Conoscere l’ecosistema romano delle startup”, condotta dalla Confcommercio di Roma in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, e presentata il 7 aprile presso la Sala del Consiglio della Camera di Commercio. Sono intervenuti al tavolo dei relatori il presidente della Confcommercio Lazio Rosario Cerra, l'assessore a Roma Produttiva del Comune di Roma Capitale Marta Leonori, il presidente della Commissione start up della Regione Lazio Carlo Alberto Pratesi, il direttore di Sapienza Innovazione Stephen Trueman, Giulia Gazzelloni, Founder Start up "Le Cicogne" e Marco Trombetti, creatore dell'acceleratore Pi Campus.

La ricerca “Conoscere l’ecosistema romano delle start up” nasce con un doppio obiettivo: da un lato fornire per la prima volta un identikit completo degli startupper e delle startup che insistono sul territorio di Roma Capitale; dall’altro fornire indicazioni sulle azioni e sugli strumenti necessari per superare le criticità e sostenere la crescita e lo sviluppo dell’intero ecosistema romano.

“Roma e il suo territorio negli ultimi anni – ha dichiarato Rosario Cerra - stanno comprendendo l’importanza di diventare un polo attrattivo di start up e procedimenti innovativi, in cui quella che chiamiamo “l’economia della conoscenza” possa adoperarsi per mettere in campo le migliori soluzioni e fare di Roma una delle città più all’avanguardia d’Italia, in quanto a Ict, ambiente, energia e biotecnologie, solo per citare i settori maggiormente coinvolti”.

ALLUVIONE GENNAIO 2014: dal 7 Aprile al via le domande di ammissione per i contributi camerali

Le domande devono essere inviate dalle ore 00:00 del 7 aprile alle ore 23:59 del 6 maggio 2014

La Camera di Commercio di Roma ha stanziato un milione di euro per le imprese colpite dalle alluvioni del passato inverno. I beneficiari del contributo sono le micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa nel territorio di Roma e provincia, iscritte al Registro Imprese della Cciaa di Roma e che abbiano riportato un danno quale conseguenza immediata e diretta delle alluvioni, in una o più delle seguenti categorie: impianti, strutture e simili; apparecchiature, macchinari, attrezzature, autocarri; mobili e arredi, purché strumentali all’attività esercitata dall’impresa.

NUOVI CORSI FORMAZIONE 2014 EBIT ROMA IN COLLABORAZIONE CON PROMO.TER ROMA

Logo Ebit

Al via nel mese di aprile i nuovi corsi di formazione 2014 dell’Ebit, l’Ente Bilaterale Terziario Commercio e Servizi di Roma e provincia, organizzati con la collaborazione di Promo.ter Roma.

La formazione e l’aggiornamento professionale continuano ad essere fattori chiave per lo sviluppo delle competenze dei dipendenti delle aziende del terziario ma anche determinanti per accrescere le doti di leadership e gestione del personale a livello manageriale.

Nel mese di aprile partiranno i nuovi corsi di formazione dedicati a manager, dipendenti e collaboratori a vari livelli delle aziende del terziario commercio e servizi iscritte all’Ebit che si svolgeranno a Roma presso la sede dell’Istituto Itis Armellini, in L.go B. P. Riccardi.

MAFIE: CONFCOMMERCIO ROMA FIRMA IL PROTOCOLLO D’INTESA PER LA GESTIONE DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI

Confcommercio Roma ha siglato un’intesa presso il Tribunale di Roma con cui si stabilisce l'istituzione di un tavolo tecnico destinato alla realizzazione di politiche e indirizzi di azione per la migliore gestione dei beni sequestrati e confiscati alle attività criminali.

Hanno sottoscritto il protocollo: il primo cittadino Ignazio Marino, accompagnato dal vicesindaco Luigi Nieri, il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, il presidente della III Sezione Penale del Tribunale del Riesame Guglielmo Muntoni, il presidente di Confcommercio Roma, Giuseppe Roscioli, il presidente di Unindustria, Maurizio Stirpe, il procuratore della Repubblica di Roma Giuseppe Pignatone, il presidente del Tribunale di Roma, Mario Bresciano, e il direttore generale dell'Abi, Giovanni Sabatini. Erano presenti all’incontro anche il Segretario Generale di Confcommercio Roma, Arnaldo Fiorenzoni ed il Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Alessandro Micheli.Con questo protocollo Confcommercio Roma, in collaborazione con l'associazione Manager Italia Roma, in linea con l'azione già avviata da Confcommercio Imprese per l'Italia per la diffusione della sicurezza e della legalità in accordo con il Ministero dell'Interno, mette a disposizione la professionalità di manager formati sul campo, in affiancamento agli amministratori giudiziari, per la valutazione e la gestione delle imprese del terziario sequestrate o confiscate.

STRISCE BLU: NESSUNA SANZIONE PER CHI SOSTA OLTRE L’ORARIO SUL TICKET

Parcheggi strisce bluIl Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, rispondendo ad una interrogazione parlamentare presentata alla Camera, ha precisato che, in caso di sosta illimitata tariffata, il pagamento in misura insufficiente non può essere motivo di multa.

L'eventuale evasione tariffaria - spiega il Direttore Generale della sicurezza stradale al Ministero dei Trasporti, Sergio Dondolini - non configura violazione alle norme del Codice della strada, bensì una inadempienza contrattuale, da perseguire secondo le procedure iure privatorum a tutela del diritto patrimoniale dell'ente proprietario o concessionario".

In poche parole, si va incontro ad una sanzione solo se non si paga la tariffa del parcheggio o ci si dimentica di esporre la ricevuta sul cruscotto, ma non quando si lascia la vettura oltre l'orario consentito. Il Comune potrà, quindi, richiedere esclusivamente il "recupero delle ulteriori somme dovute, maggiorate delle eventuali penali stabilite da apposito regolamento comunale, ai sensi dell'art. 17 c.132 della legge n. 127/1992".

MOVIDA: PER LA FIPE L’ORDINANZA NON È SOLUZIONE, SERVE PIU' CONTROLLO DEL TERRITORIO

"A distanza di poche ore dall'emanazione dell'ordinanza sugli alcolici al centro storico, il sindaco già si prepara a sospenderla poiché, sostiene "è inutile se ci sono maggiori controlli sul territorio". La domanda sorge spontanea: Ma che senso ha avuto mostrare i muscoli, alzare un polverone di polemiche e subito dopo delegittimare i provvedimenti emanati? Non ci poteva pensare prima ad aumentare i controlli come in molti gli avevamo suggerito, compreso il presidente del primo municipio? Speriamo che questa ennesima retromarcia gli serva da esperienza per i futuri provvedimenti".

"Non prevedo il futuro ma ricordo il passato, questa è una dichiarazione di Athos De Luca del 21 gennaio 2009 a seguito delle dichiarazioni del sindaco Alemanno che, come riportava il Messaggero, hanno scatenato polemiche all'interno dello schieramento del Pd - aggiunge - Come passa il tempo. Un'altra volta questa amministrazione vuole arrendersi di fronte alla propria incapacità di controllare il territorio finendo per penalizzare le attività che si comportano legalmente invece di predisporre controlli efficaci per chi infrange le regole che già esistono". E’ quanto dichiara il Presidente della Fipe–Confcommercio Roma, Fabio Spada.

L'INTERA FILIERA DEL TURISMO PER LA PRIMA VOLTA IN PIAZZA CONTRO L'IPOTESI DI AUMENTO DELLA TASSA DI SOGGIORNO

AlbergatoriPer il presidente Roscioli: "sarebbe uno tsunami"

Si è svolta alla presenza di centinaia di albergatori ed operatori della filiera del turismo la manifestazione organizzata da Federalberghi - Confcommercio Roma in piazza ss Apostoli a Roma contro il paventato aumento della tassa di soggiorno.

Hanno aderito tutte le principali sigle di categoria del settore turistico - ricettivo: Faita (turismo all'aria aperta) Albaa (b&b e affittacamere) Fiavet (agenzie di viaggi) Fipe (pubblici esercizi) Sib (balneari).

In piazza per la prima volta tutti gli albergatori della Capitale, una rete di oltre mille imprenditori con in testa il presidente della Federalberghi Roma e di Confcommercio Roma, Giuseppe Roscioli. Presente tra le centinaia di manifestanti il presidente di Federalberghi Nazionale, Bernabò Bocca.

Tutti uniti contro l'aumento della tassa di soggiorno che già oggi porta nelle casse del Comune una cifra più che cospicua, a cui non corrisponde però una fornitura di servizi adeguata per la migliore accoglienza del turista.

"Aumentare la tassa a dieci euro (come si prevede nel caso degli hotel a cinque stelle) - ha detto Roscioli - sarebbe un vero e proprio tsunami per la nostra categoria"

ABUSIVISMO, UPVAD-CONFCOMMERCIO ROMA: COSTITUIRE IN PREFETTURA UN COMITATO ANTI ABUSIVISMO

“Le dichiarazioni del Comandante dei Vigili Urbani del II Gruppo, Maurizio Sozi, dimostrano che il fenomeno dell’abusivismo genera un problema reale di ordine pubblico e di sicurezza per l’intera cittadinanza. L'Amministrazione Comunale a nostro avviso ha affrontato fino ad oggi un tema così delicato con troppa leggerezza. Per tanto tempo, di fronte agli allarmi lanciati dalle Organizzazioni Sindacali di categoria, è stata opposta una difficoltà nell’affrontare questo annoso problema dovuta alla carenza di mezzi e di uomini per il controllo del territorio. Il fenomeno dell'abusivismo, dunque, è dilagato dando un’immagine di Roma, culla di bellezze artistiche e storiche come nessun'altra metropoli al mondo, come una città del terzo mondo”. E’ quanto ha commentato Franco Gioacchini, presidente dell’U.P.V.A.D. e Vice Presidente Vicario di Confcommercio Roma.

“La nostra proposta – afferma Gioacchini – è quella di costituire in Prefettura un Comitato per l'abusivismo, così come già esiste quello per la sicurezza, per un monitoraggio costante del fenomeno e di istituire cento squadre interforze formate da quattro uomini ciascuna (Polizia Municipale, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Carabinieri) che presiedano quotidianamente i punti più caldi della città, solo così si riuscirà ad arginare una massa di 18.000 individui che vive completamente fuori dalle regole”.

VENERE.COM ADERISCE A FEDERSERVIZI - CONFCOMMERCIO

Federservizi
Venere
Venere.com, il portale internazionale per i servizi di prenotazione viaggi del gruppo Expedia, ha aderito a FederServizi Confcommercio, la maggiore associazione di Confcommercio Roma e della Regione Lazio che riunisce le imprese dei servizi di mercato". “Questo ingresso costituisce l'avvio di una partnership molto importante per FederServizi e per tutto il sistema imprenditoriale che Confcommercio rappresenta- dichiara il Presidente di FederServizi e Confcommercio Lazio, Rosario Cerra - ed è per questo che esprimo grande soddisfazione e ringrazio il gruppo Expedia, leader mondiale nel suo settore, per aver contribuito e sostenuto questa adesione".

CONFCOMMERCIO ROMA A SMAU, TRA RICERCA INNOVAZIONE E CULTURA D'IMPRESA

SMAUAnche quest'anno il 19 e 20 marzo la Nuova Fiera di Roma ha ospitato SMAU ROMA salone dell'hi- tech e delle tecnologie innovative giunto ormai alla sua quinta edizione, momento privilegiato di incontro tra ricerca, innovazione e cultura d'impresa che ha visto la partecipazione di centinaia di AZIENDE OPERANTI IN VARI SETTORI E provenienti da tutta Italia.

Nell'ambito della manifestazione, il presidente di Confcommercio Lazio, Rosario Cerra, ha consegnato il Premio Innovazione ICT Lazio.

"Nella società della conoscenza e dello sviluppo globale – ha dichiarato Cerra - l’innovazione tecnologica è uno dei principali fattori di sviluppo sociale, commerciale ed economico perchè è una delle maggiori determinanti della produttività, della competitività e della crescita dei Paesi nell’economia internazionale. Quello dell’innovazione è un tema centrale e strategico per un numero crescente di aziende. Ma ancora troppo forte è la forbice che divide il fabbisogno percepito dalle imprese e le iniziative adottate per soddisfarlo. Attraverso l’opportunità offertaci dal Salone Smau abbiamo voluto stabilire un contatto diretto con le imprese, insistendo sul significato strategico di investire in risorse importanti e innovative come quelle rappresentate dalle telecomunicazioni (Tlc) e dall’informatica. Inoltre, la collaborazione di un istituto prestigioso come la School of Management del Politecnico di Milano, costituisce un’occasione unica, per neofiti e non, per confrontarsi con queste tematiche. Un momento di alta formazione e di divulgazione, potremmo dire, dell’alfabetizzazione digitale rivolta agli imprenditori che vogliono dare un cambio di marcia al sistema economico-commerciale di Roma e del Lazio. Regione che comunque, va ricordato, è tra le più dinamiche in quanto ad interesse delle PMI per le nuove tecnologie".

Rosario Cerra alla guida di Confcommercio Lazio

Rilanciare gli investimenti, alleggerire il peso fiscale anche a livello locale, tagliando innanzitutto l'Irap, una tassa che penalizza chi produce e crea lavoro. E ancora: la questione dei ritardi nei pagamenti della pa, che potrebbe essere in parte risolta compensando i crediti con i debiti; attuare politiche che facilitino gli investimenti e rafforzare il dialogo con le altre parti sociali e con le istituzioni per sostenere la ripresa.

Sono questi i temi al centro dell'intervista al nuovo Presidente di Confcommercio Lazio, Rosario Cerra.

Leggi l'intervista